Non è facile per un figlio riuscire a farsi vedere dai propri genitori come un adulto. La difficoltà è la loro, ma non aiuta il fatto che ancora tu voglia farti sbucciare la frutta o pianga per la morte del protagonista della serie TV. A parte queste piccolezze però, è importante che su alcuni argomenti i tuoi comincino a vederti come un’adulta responsabile e autonoma. E molto dipende anche da te.

La cosa più complicata è convincere i tuoi preoccupati e protettivi genitori che sei perfettamente in grado di prendere decisioni sensate su quello che riguarda la gestione del denaro e in questo includere anche il loro. Con l’età infatti, può benissimo essere che uno e o entrambi i tuoi genitori non siano più in grado di fare scelte sensate in quel senso, soprattutto se per tutta la vita sono stati una coppia poco previdente o le situazioni della vita li hanno portati a non navigare nell’oro. Puoi essere utile davvero e fare la differenza anche nella loro vita con qualche piccolo accorgimento e riuscendo a farti prendere sul serio. Se non conosci la situazione finanziaria del tuoi genitori è importante cambiare questa cosa: non vorremmo pensarci, ma può succedere qualcosa anche a loro ed è importante che tu sia informata su come portare avanti le cose. Ma come iniziare la conversazione e portarla avanti nonostante la loro eventuale e possibile chiusura all’argomento?

1. sii aperta e comprensiva

La cosa che rende più strana e difficile questa conversazione (così come quelle su eventuali cure mediche importanti per i tuoi genitori) è lo scambio di ruoli. Sei sempre stata tu ad aver bisogno di consigli e a dover essere guidata, ma ora cambia tutto e accettarlo per loro non è facile. Puoi iniziare dicendo che dato che ultimamente hai iniziato a fare dei cambiamenti e a prendere seriamente la tua situazione finanziaria, forse puoi essere utile anche a loro, dato che ti sei documentata a fondo negli ultimi mesi e per te è un sistema che funziona. Potrebbero volerci un paio di tentativi, forse di più. Non abbatterti e mettiti anche nei loro panni, sei sempre la loro bambina.

2. scegli il momento giusto

A volte può essere dopo una bella giornata in famiglia, dove siete stati bene e vi siete sentiti connessi. Ma spesso il momento giusto è quello segnato da grandi cambiamenti che ti riguardano, come il tuo compleanno, la laurea, il cambio di lavoro. Sono momenti che ti fanno apparire adulta e cresciuta ai loro occhi e potrebbero essere quelli adatti ad iniziare questo tipo di discorso.

3. concentrati sugli aspetti positivi

Proprio come quando vuoi parlare con il tuo fidanzato di un argomento importante che può risultare spinoso. Dona una luce positiva a tutta la conversazione, per avere più chance di un riscontro a tuo favore. Poniti verso di loro partendo dalla convinzione che loro abbiano già pensato ad una situazione di emergenza simile, e che abbiano già pianificato come procedere o che abbiano già programmato un fondo per gli inconvenienti o per la loro vecchiaia, o qualsiasi altra necessità possano avere. Poniti in questo modo, dai loro fiducia e non partire con le critiche, ma soprattutto non trattarli come se non capissero. Ne hanno sempre saputo molto più di te su tanti aspetti. Non fare la professoressa.

4. documentati

Ovviamente in base all’età dei tuoi genitori il discorso cambia. Ma ci sono informazioni che è bene che tu abbia sotto mano se dovessero servirti e che loro ti devono procurare: il nome del loro medico, se hanno qualche assicurazione sanitaria particolare, fondi eventuali destinati alla loro pensione, programmi che possono aver già fatto. Insomma un fascicolo con tutto quello che può servirti per aiutarli a gestire al meglio l’aspetto economico e medico della loro vita. Di seguito una lista di cose da chiedere se sei a corto di idee:

  • Dove si trovano
    • testamento
    • desideri di trattamento medico eventuale
    • Documenti di assegnazione di gestione avvocato/notaio
  • Cassette di sicurezza e metodo di accesso
  • Certificato di nascita e di matrimonio
  • Eventuali proprietà di locazioni mortuarie
  • Certificato di proprietà automobile
  • Numero di conto corrente/fondi/pensione
  • Polizze assicurative
  • Nominativo e contatti del consulente finanziario
  • Nominativo e contatti medico curante/specialista
  • Lista medicinali e posologia

5. COINVOLGI ALTRI MEMBRI DELLA FAMIGLIA

Possono essere i tuoi fratelli, sorelle o zii, zie e cugini. In questo modo sarà più semplice definire i ruoli di chi prenderà decisioni nel momento in cui sarà necessario e anche chi si prenderà la responsabilità di queste decisioni. La trasparenza è fondamentale perché nessuno si senta ferito o messo da parte e non ci siano discussioni o prevaricazioni che causerebbero spaccature in un momento già difficile per te e non solo. Avere i tuoi genitori presenti durante queste conversazioni inoltre rivestirà di autorità la scelta di chi si occuperà di cosa. Tieni presente di non convogliare la conversazione in nessun modo verso chi si prende cosa perché non è quello il nocciolo della questione e rischi di infastidire e ferire più di una persona coinvolta. Definite chi fa cosa che può essere occuparsi delle bollette, o degli appuntamenti con la banca o con il notaio. Questo sarà un buon momento anche per definire chi sarà responsabile di eventuali debiti perché cofirmatario di conti, prestiti o carte di credito.

Lo so che è brutto. Lo so che è difficile. So anche che non ci vuoi pensare. Ma ricordi quando dicevamo che controllare il tuo conto in banca ogni settimana ti toglie un bel pò di ansia? Ecco sapere cosa fare, dove trovare i documenti che ti servono e sapere di avere chi ti farà da spalla in un momento difficile di decisioni e azioni spiacevoli, ti darà molta serenità. Saprai di essere preparata e anche i tuoi genitori sapranno che ci sarà qualcuno pronto a prendersi cura di quanto hanno costruito durante la loro vita, qualcuno che si potrà prendere cura di loro e delle loro necessità in un momento (si spera lontano) in cui forse loro non saranno in grado di prendere decisioni giuste per loro e razionali. Sarete tutti più tranquilli. D’altronde anche gli antichi faraoni pensavano in anticipo ad essere sistemati per l’eternità, mi pare che sia la decisione giusta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.