Tu ami il tuo animale domestico, e ami la tua vita con lui. Ami le sue piccole manie, le sue abitudini che lo rendono unico. La vita con un animale domestico (nel mio caso un cane) è ricca di soddisfazioni e sorprese. Non sempre positive però.

Legalmente, tu sei responsabile del tuo animale domestico, sia per quanto riguarda il suo benessere, sia per il suo impatto sugli altri e sull’ambiente che lo circonda. Infatti secondo l’articolo 2052 del Codice Civile, sei tu a rispondere nel caso in cui il tuo amato Roger/Fuffi/Sissy, combini qualche guaio o abbia necessità di cure mediche.

Ora, decidere se provvedere o meno ad una assicurazione per tutelare te e il tuo animale, ha diversi aspetti che vanno valutati, prima di procedere:

  1. Pensi di non riuscire a far fronte ad eventuali spese mediche di emergenza per il tuo animale? Le spese veterinarie sono tra le più costose in assoluto.
  2. Il tuo animale ha un caratterino, per così dire, vivace? Temi che possa causarti qualche problema con i vicini o terze parti?
  3. Vuoi semplicemente tutelarti e vivere con il tuo animale una lunga e tranquilla esistenza fatta di coccole e giochi?

Allora sei una candidata ideale per scegliere un’assicurazione veterinaria. Il mercato ad oggi ti offre soluzioni per qualsiasi tasca e necessità, ma ti ricordo che moltissime polizze casa coprono questo tipo di spese, anche se in modo più limitato di un’assicurazione veterinaria ad hoc.

Per capire come impostare la tua assicurazione veterinaria, è importante valutarne premio e copertura. Di solito queste polizze prevedono una copertura base (solitamente per le spese mediche) e opzioni eventuali da aggiungere con cui personalizzarle secondo il proprio budget e le proprie necessità di copertura. Ricorda anche di prestare particolare attenzione al massimale di spesa, ossia la somma massima che coprirà la tua assicurazione (dipende spesso dalla razza del cane/gatto o dal fatto che sia un meticcio. Assurdo lo so, ma è così.)

Le assicurazioni veterinarie generalmente coprono i seguenti servizi:

  • Spese mediche veterinarie che coinvolgano esami diagnostici, e interventi.
  • Consulenza veterinaria telefonica, assistenza 24/24, e convenzioni con cliniche veterinarie in Italia o all’Estero, se ci si trova in viaggio.
  • Danni a terzi, con una polizza RC cane o gatto
  • Assistenza legale, nel caso il tuo animale domestico sia coinvolto in un incidente o subisca dei danni

Le assicurazioni basiche (per esempio solo spese mediche) hanno un range che può variare da i € 50 e i € 100 annui, con pagamenti del premio mensili, trimestrali o semestrali. I massimali per le assicurazioni più complete possono raggiungere i € 150.000, è importante quindi valutare positivamente con attenzione questo tipo di spesa nel tuo budget mensile. A mio avviso conviene stipulare una assicurazione veterinaria, per non trovarti nella spiacevole situazione di non poter curare il tuo animale e dover ricorrere a prestiti e favori, o peggio, non poterlo curare se ne ha bisogno, quando invece con una piccola spesa puoi stare molto più tranquilla.

Unisalute ad esempio, offre una copertura assicurativa specializzata in spese mediche con vantaggi come una visita gratuita in caso di infortunio e malattia e tariffe speciali per tutte le prestazioni veterinarie o il servizio di consulenza veterinaria telefonica, oltre al call center attivo 24/24 per prenotare le visite e per informazioni su cliniche e ambulatori, farmacie con prodotti specifici, pensioni per cani e gatti, toelettatura, allevamenti di zona, spiagge e stabilimenti balneari accessibili, mostre e raduni. Anche Unipolsai si specializza sulla copertura delle spese mediche e sulla convenzione con le cliniche, fornendo in più un dispositivo opzionale da agganciare al collare del tuo animale per tracciarne i movimenti in caso di furto o smarrimento.

Allianz si spinge più in là e ti propone una assicurazione che copre spese veterinarie che coinvolgano un intervento chirurgico con un rimborso fino a € 3000. La versione base di questa polizza, ossia quella che copre esclusivamente le spese veterinarie con intervento chirurgico parte da € 10/mese per il cane, e da € 6/mese per il gatto. Un ottima opzione se vuoi restare su un piccolo budget! Puoi decidere comunque di personalizzare la polizza base aggiungendo delle opzioni molto interessanti, come il rimborso per le spese veterinarie, anche senza intervento chirurgico, con incluse anche visite, esami, accertamenti e trattamenti extra ricovero, e l’importantissima garanzia Responsabilità Civile, ossia una protezione fino a 1.000.000 di euro per tutelarti in caso di danni procurati dal tuo amico a quattro zampe a cose, animali o persone.

Groupama prevede due tipologie di polizze con la stessa copertura con massimali differenti: Base e Completa. Questa polizza è una estensione dell’offerta Casa senza Confini e può essere arricchita con garanzie RC cane e gatto e tutela legale.

Genertel si concentra sulla tutela del cane e propone polizze differenziate a seconda delle necessità, specifiche per assicurazione sanitaria per infortunio, anche senza intervento chirurgico, RC cane per tutela a danni a terzi e una terza soluzione per la tutela legale.

Ricorda sempre che ogni agenzia ha anche le sue restrizioni. Per esempio Axa tutela solo cani con età compresa tra i 6 mesi e i 10 anni, con limitazioni anche per alcune razze. Allianz copre solo cani e gatti con età tra le 8 settimane e gli undici anni non compiuti con aumenti del premio a seconda della razza (se hai un pit bull o una razza considerata “pericolosa” potresti dover pagare di più). Cattolica assicurazioni copre non solo cani e gatti, ma anche un’ampia varietà di altri animali domestici. Qui sotto un piccolo schema esempio delle polizze cane/gatto delle maggiori agenzie assicurative (Giugno 2019).

Il mio consiglio? Prendi contatto con la tua agenzia di fiducia ed esponi le tue necessità per fare un calcolo del premio ipotetico, ma non fermarti qui. Contatta anche altre agenzie (quasi tutte propongono questo tipo di polizza) per trovare quella più adatta alle tue esigenze, e soprattutto al tuo budget. Ricorda che una spesa minima mensile può toglierti parecchi pensieri relativi alla gestione del tuo animale domestico, e farti vivere con serenità la tua vita con lui e in relazione agli altri. Inoltre i premi sono davvero costi sostenibili che potrai facilmente inserire nel tuo piano mensile, magari al costo di un paio di jeans in meno nel tuo armadio. Buone coccole con il tuo compagno di giochi!

Se hai dubbi o domande sull’assicurazione veterinaria contattami su Facebook o su Twitter.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.